La collezione etnografica Bruno Zamprogno

Un’applicazione particolare del metodo RE-ORG su una collezione etnografica

Il metodo RE-ORG ispirerà il riordino  e la risistemazione di una collezione etnografica recentemente donata al Comune di Montebelluna da un privato cittadino. Con l’intermediazione del Museo di Storia Naturale e Archeologia di Montebelluna la nuova collezione verrà riorganizzata, sia per quel che riguarda la sua documentazione che la sua sistemazione in deposito, sulla base degli strumenti e linee guida fornite da RE-ORG, il metodo elaborato da ICCROM (Centro Internazionale per lo Studio e la Conservazione del Patrimonio Pubblico) e UNESCO (Organizzazione Scientifica e Culturale delle Nazioni Unite) per la riorganizzazione del depositi culturali a rischio di dispersione o danneggiamento. Pertanto, in pochi mesi, sarà disponibile un nuovo caso di studio per l’applicazione pratica del metodo RE-ORG alla collezione etnografica Zamprogno (così chiamata dal nome del donatore).